Alba di fuoco

alba di fuocoLe affascinanti profondità marine celano tesori e misteri meravigliosi che sfidano il tempo e la memoria. Nessuno lo sa meglio di Dirk Pitt, direttore della Numa, e del suo braccio destro Al Giordino, che al mare hanno dedicato la vita. Ma questa volta c’è un inspiegabile filo rosso che lega una galera romana, affondata nel Mediterraneo da un attacco di pirati nel 327 a.C., e una nave da guerra britannica, scomparsa nel 1916 al largo delle isole Orcadi. Un filo rosso di sangue che porta sino ai giorni nostri, a una serie di violenti attentati a danno di moschee al Cairo e a Istanbul, che rischiano di far precipitare la situazione già molto tesa del Medio Oriente. A chi appartiene la mano omicida che muove le fila di questo disegno di morte? Solo Dirk Pitt può venirne a capo, con l’aiuto dei suoi figli Dirk jr e Summer, in un’avventura che li porterà dai vicoli di Gerusalemme ai castelli della campagna inglese, allo splendido palazzo del Topkapi, in fuga da una terribile organizzazione capeggiata da un criminale che cova un folle sogno di grandezza. Fino a una sensazionale scoperta, che potrebbe rimettere in discussione la storia e le sue verità.

Lui è Clive Cussler  15 luglio 1931 è , scrittore statunitense di romanzi di avventura. Il suo più famoso personaggio è l’ingegnere navale  e Maggiore dell’Aeronautica Statunitense Dirk Pitt insieme al suo inseparabile compagno d’avventura Albert Giordino. Lo stesso Dirk Pitt è stato pensato come alter ego dell’autore, soprattutto nella sua passione per il mare, la storia e le automobili d’epoca di cui è un collezionista. Invece nella serie denominata “NUMA files”, composta insieme a Paul Kemprecos, egli narra le avventure di Kurt Austin e Joe Zavala, i quali fanno parte della squadra missioni speciali della NUMA.(www.wikipedia.org)

Lui ne ha scritti davvero tanti, e sono molto belli, anche per chi non predilige questo genere, un suo romanzo riesce a leggerlo senza problemi nonostante le dimensioni qualche volta importanti. Scorrevole, ben scritto, ma diciamolo, un autore del genere non ha certo bisogno delle nostre presentazioni. Ovviamente torneremo a parlare di lui.

Buona lettura

Ale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...