Il Cuore e La Maschera

 

il cuore e la mschera copertina

 Colette con l’amica Marie lavorano come cameriere al teatro dell’Opèra Populaire di Parigi che riapre dopo anni di abbandono. Mister Hamilton, l’impresario senza scrupoli, senza farsi impaurire dalle storie che circolano su un fantomatico Fantasma investe tutto quello che ha per far rinascere il teatro convinto di poterlo far fruttare.

 Ma i sotterranei del teatro nascondono davvero un misterioso personaggio, Erik, un’eccellente compositore che ha il volto sfigurato e che si aggira come una vero Fantasma lungo i corridoi ed attraverso una serie interminabile di passaggi segreti. Erik lascia la sua opera “Tristano ed Isotta” insieme alla richiesta di un compenso sul tavolo del viscido impresario che comprende in fretta di non poter sfuggire alle richieste del Fantasma.

 L’amica di Colette si sposa ed al suo posto arriva una strana ragazza, bellissima e con due occhi di ghiaccio, la lingua tagliente come un rasoio che sfida anche la severissima e autoritaria Madame, maestra del balletto nonché organizzatrice e direttrice della servitù: Leah attira in un batter d’occhio le ire vendicative di Madame che non sopporta che qualcuno riesca a tenerle testa e non perde occasione per umiliarla e maltrattarla nei modi più crudeli.

Colette, reticente e sospettosa verso la durezza di carattere della nuova arrivata, inizialmente la tratta con freddezza e distacco, ma il buon cuore che Leah dimostra in più di un’occasione la fanno ricredere, al punto che si uniscono in una profonda amicizia. Leah fa di tutto per aiutare Carl, l’attendente di Mister Hamilton, a conquistare Colette, e riesce a confessare all’amica il suo terribile passato ed il suo più prezioso segreto.

Leah, per niente impaurita dalle storie che si raccontano, gira di notte per il teatro e nel suo vagare i suoi sensi entrano in contatto con l’anima del “Fantasma” che sente le vibrazioni emanate dal suo corpo anche attraverso le spesse pareti di pietra dei passaggi segreti: due anime ferite che si incontrano.

Leah ferita così profondamente da un mostro che popola le sue notti di incubi terribili che la costringono a non dormire.

Erik, demone o Morto vivente, devastato e straziato dall’amore distruttivo per Christine, la soprano che anni prima lui aveva addestrato, bellissima donna che lo aveva rifiutato con ribrezzo per la sua deformità.

Ma forse il suo cuore non è perduto, forse la sua anima può ancora guarire.

 526 pagine.

L’autrice racconta quest’intensa storia attraverso particolareggiate descrizioni dei luoghi e dei vari ambienti del teatro e della vita della servitù, contrapposta al lontano mondo della nobiltà. Tratteggiati profondamente i protagonisti ed intensamente rappresentate sensazioni, sentimenti, reazioni ed espressioni del viso e degli occhi.  L’intensità degli sguardi che ti osservano per tutto il travaglio emozionale vissuto dai personaggi, dalla lussuria negli occhi dell’impresario, al terrore in quelli di Madame quando esce di senno dopo aver voltato le spalle a Leah che stava per essere aggredita.

 L’ho finito in 3 giorni, con quella fretta di sapere come sarebbe andata a finire, se ci sarebbe stato il lieto fine o se la fine sarebbe stata la morte.

Davvero un bel libro, così scorrevole che sembra il racconto delle confidenze della tua migliore amica accanto al fuoco, ti scalda il cuore e ti inietta quella giusta dose di trepidazione, di colpi di scena e di suspance degni di un bel thriller.

Brava Daniela Jannuzzi, intervistata da Destinazione il 12 maggiohttps://destinazionelibri.com/2014/05/12/daniela-jannuzzi/

Buona lettura.

Lucy

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...