Lucylla ed il suo romanzo “Quando tutto può cambiare”

Apro l’email e leggo: nel raccontare la trama del libro non “dite troppo” sulla seconda parte, perchè essendo ricca di colpi di scena inaspettati, voglio che rimangano segreti e mi sono subito detta “ok questo libro lo leggo io” e non potevo fare una scelta migliore..

“QUANDO TUTTO PUO’ CAMBIARE” un romanzo ricco di emozioni e speranze che farà sicuramente sorridere e far vivere il lettore. 

Lei è Lucylla, una donna forte, unica ed eccezionale, una donna da cui prendere esempio… ed ora ve la presento..

 

Ciao Lucylla ti va di parlarci di te? fatti conoscere dai nostri lettori:

Ma certo, sono nata nel 1961 nella provincia di Cuneo, ma vivo a Torino. Mi reputo una persona solare e ottimista, nonostante la vita mi abbia, a volte, messa a dura prova. Sono sposata e non ho figli. Oltre alla scrittura e alla lettura ho molti interessi: faccio volontariato, seguo corsi all’Unitre, amo la musica, il cinema, il teatro, le mostre e mi piace cucinare.

 

Ho letto il tuo romanzo “QUANDO TUTTO PUO’ CAMBIARE” vuoi dirci tu di cosa parla?

“Quando tutto può cambiare”, è un libro che parla d’amore nel senso più ampio del termine. Parla di sentimenti e di valori. Ho cercato di regalare molte emozioni nel raccontare la storia di una donna che dopo essersi perduta, riuscirà a ritrovarsi.
Carla, questo è il nome della protagonista, ha trentacinque anni e da nove convive con Simone. Lui non glielo aveva mai detto, ma non desidera avere figli,  le sue uniche priorità sembrano essere la carriera e l’amante. Quando Carla si rende finalmente conto che la loro relazione non ha più senso di esistere, reagisce in modo esasperato. Si convince che lasciare da parte i sentimenti sia la chiave giusta per vivere meglio e decide di cercare solo più divertimento. Ma nonostante tutti i suoi buoni presupposti, in un momento di particolare fragilità emotiva, incontrerà un uomo di mezza età, Matteo, che riuscirà a coinvolgerla totalmente, stravolgendole la vita. Dopo questo particolare e intrigante rapporto, in un susseguirsi di colpi di scena, Carla dovrà impegnarsi al massimo per riuscire a ritrovare il proprio equilibrio, la propria dimensione e ritornare a credere nei valori come l’amore, l’amicizia e la famiglia.
Lucylla non diciamo più nulla? io racconterei ogni singolo dettaglio di questo libro…Emoji  No, come ti avevo detto non anticipiamo nulla della seconda parte!!

 

Allora andiamo avanti con l’intervista, quanti libri hai scritto?

Questo è il mio primo libro. Ho scritto parecchi racconti e qualche poesia, ma mai un romanzo. Definirmi un’esordiente, all’età di cinquantatré anni, mi fa sorridere…

E da dove nasce l’idea di scrivere un libro?

Attraverso gli incontri di “scrittura creativa” e di “poesia”, cui partecipo da qualche anno, ho avuto l’occasione di confrontarmi con altre persone che, come me, amano scrivere. Non avevo mai pensato di poter far leggere qualcosa agli altri, ma dopo essere stata spinta a farlo ho scoperto di riuscire a trasmettere emozioni.
Il libro di per sé è nato come un gioco, mi sono voluta mettere alla prova, poi man mano che la storia andava avanti e prendeva forma mi ci sono trovata dentro, completamente coinvolta e con impegno ho portato a termine il mio progetto.
Infine, le conferme positive ricevute dopo la lettura del manoscritto da parte di più persone, di due case editrici e del coordinatore degli incontri, mi hanno dato il coraggio di pubblicarlo.

Lucylla ma qual è la fase più difficile nella stesura di un libro?

Fasi difficili nella stesura non ne ho trovate forse perché, essendo il mio primo libro, sono stata trasportata dall’entusiasmo. 
Ho cercato di documentarmi molto sulle parti che non conoscevo personalmente, in modo da poter dare al lettore un’idea, il più possibile, vicino alla realtà. Questo ha forzatamente portato via del tempo alla stesura ed è stata la parte più “statica” di tutto il progetto.

E il tuo editor chi è?

Non mi sono appoggiata alla figura dell’editor tradizionale, quello della casa editrice per intenderci, anche perché ho scelto l’autopubblicazione. Mi sono avvalsa del supporto di due grandi divoratrici di libri che mi hanno seguito sin dall’inizio della stesura, dandomi le loro prime impressioni e i loro preziosi suggerimenti. A lavoro ultimato, ho sottoposto il manoscritto a un’insegnante, laureata in filosofia, per avere da lei la valutazione finale.

Bene Lucylla, i nostri lettori dove possono acquistare il tuo libro?

ONLINE, in versione EBOOK  a euro 0,99 (fino a giugno) e in versione cartacea su ordinazione a 12 euro.
(Amazon Kindle Store – IBS.it – Apple Ibook Store – Ultima Books – Nokia Reading – LaFeltrinelli – Libreria Rizzoli – Net-ebook –  Cubolibri – Book Republic – Ebookizzati –  Libreria Universitaria – InMondadori, DeaStore – Webster – Unilibro Libreria Universitaria – MrEbook – Ebook.it – Librisalus.it – The First Club, Ebookvanilla – Omnia BUk – Il Giardino dei Libri – 9am – Excalibooks – Hoepli – Libreria Fai da Te – Libramente – Ebook Gratis).
PRESSO LE LIBRERIE:
–  Dante Alighieri (Fogola) – Piazza Carlo Felice, 19 – Torino
– Biblos di Corso Monte Cucco, 15c – Torino
–  Belgravia, Via Vicoforte, 14 – Torino

Abbiamo letto il tuo libro e capito di che genere si tratta ma tu Lucylla, che lettrice sei? 

Io leggo molto. Mi piace spaziare fra generi vari: rosa, gialli, thriller, fantasy ecc… Nella lettura, come nella vita, credo che avere interessi diversi, a volte addirittura contrapposti fra loro, aiuti a crescere, a vedere le cose da più punti di vista. Gli unici libri che proprio non leggo, sono gli horror. Quelli proprio non mi piacciono.

Libro scritto, parti riviste, poi la penna mette l’ultimo punto, che sensazione hai provato?

Gioia profonda, immensa.  La tua “creatura” porterà un po’ di te in ogni individuo che incontrerà. E’ una bella sensazione pensare di poter regalare un sorriso, una lacrima, una speranza, un piacevole momento, a chi si fiderà del tuo lavoro e deciderà di leggerti.

Andiamo più nei dettagli, con cosa scrivi, tastiera o carta e penna?

Spesso scrivo al volo qualche pensiero sul primo foglio di carta che trovo a portata di mano, annoto nomi, abbozzo dialoghi, riporto un’idea su un eventuale finale. Anche le correzioni, mi piace farle con la penna rossa sulla carta. La stesura vera e propria la faccio al computer.

I tuoi prossimi impegni?

Oltre a essere impegnata con la promozione di questo primo romanzo, che mi sta dando grandi soddisfazioni (ho ancora inviti per la sua presentazione), ho già iniziato a scrivere il secondo. E’ così bello scrivere, vivere sulla tua pelle le emozioni che vuoi trasmettere agli altri. E’ difficile smettere di farlo quando ti piace così tanto e, soprattutto, quando ad incoraggiarti a continuare sono proprio coloro che ti hanno letta.

Lucylla e i social… cosa ci dici?

E’ possibile seguirmi sulla mia pagina Facebook : Lucylla. Scelgo di essere felice.
https://www.facebook.com/pages/Lucylla-Scelgo-di-essere-felice/450015138429074?ref=hl
C’è anche il mio book trailer su you tubehttp://youtu.be/W9hjBpAICIs  (Quando tutto può cambiare di Lucylla)

Hai partecipato a qualche concorso?

No, non ho mai partecipato a concorsi. Non mi piacciono.

Lucylla intervistata da Destinazione Libri…perchè questa scelta?

Perché mi piace la vostra idea. Perché date voce anche a chi, come me, è ancora una sconosciuta. Seguo la vostra pagina Facebook e la trovo molto carina. Quindi… perché no?

Lucylla, la domanda che non ti abbiamo fatto e che ti aspettavi?

Quanto c’è di te in questo libro?
In questo libro c’è molto di me, pur non essendo assolutamente autobiografico. C’è l’amore che nutro per il prossimo. C’è la profonda stima che provo per chi sa fare la differenza nella vita. C’è la speranza che fa parte del mio essere. C’è la dedica che ho fatto a mia madre e una poesia scritta per lei, che ho “regalato” alla protagonista del romanzo.

Lucylla permettimi di scrivere di seguito la dedica fatta a tua mamma che trovo davvero emozionante:

A mia madre
Una donna speciale.

“La tua mano
mi infondeva la sicurezza
che nessun altro sapeva darmi.
I tuoi sorrisi
mi allargavano il cuore
e riportavano il sole anche nei giorni più grigi.
Il tuo amore
mi faceva sentire importante,
la sua intensità rendeva tutto speciale.
Madre,
ovunque tu sia,
porgo a te la mia mano
afferrala,
dono a te i miei sorrisi
custodiscili,
offro a te il mio amore
proteggilo.”

Amici di Destinazione Libri, lei era Lucylla con il suo romanzo “Quando tutto può cambiare”, vi consiglio la lettura perchè vi farà vivere momenti belli e vi farà capire che nella vita tutto può davvero cambiare.. a breve potrete leggere la recensione!

Lucylla, grazie per la tua intervista e per esserti fatta conoscere, grazie per quello che hai fatto e per quello che farai, donne e autori come te se ne incontrano pochi e noi siamo felici di averti incontrata.

Veronica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: