Stefania Chiappalupi

stefaniaOggi  diamo il benvenuto a Stefania Chiappalupi, un’autrice che secondo noi farà parlare di se. Un libro che appassiona, lascia tutti con il fiato corto, si vuole leggere fino alla fine, senza mai staccarsi da quelle pagine. Romantico, forte, dolce, una scrittura semplice che sa arrivare al cuore. Lei una donna dal fatto suo, che senza pretese ma con una grandissima umiltà si propone al pubblico letterario.

Conosciamola.

  • Ciao Stefania, benvenuta nelle nostre pagine, parlaci di te Mi chiamo Stefania Chiappalupi, sono nata a Roma il 16 giugno del 1970. Mi sono diplomata in lingue straniere presso l’istituto Kennedy di Roma e in seguito ho conseguito la qualificata in contabilità generale di piccole e medie imprese. Scrivo poesie dall’età di dodici anni. La mia prima poesia la dedicai al cantautore Renato Zero di cui ero una grande fan. Ne conservo svariate nel cassetto. Amo viaggiare, conoscere posti nuovi e soprattutto andare alla scoperta di diverse realtà. Attualmente vivo in provincia di Alessandria con mio marito e mio figlio.

 

  • di cosa parla il tuo libro?“Un’occasione unica” racconta la storia di Lavinia giovane agente immobiliare italiana rimasta orfana della mamma, scomparsa prematuramente a seguito di una terribile malattia, quando lei aveva appena otto anni. Da allora vive e lavora con il padre, accompagnata dal ricordo di quella figura materna che poco ha conosciuto.

Durante un normale appuntamento di lavoro un giorno Lavinia incontra Sami, un facoltoso medico israeliano in congresso a Roma. Sami, famoso neurologo, è impegnato nelle lotta contro la sclerosi multipla. Tra loro nasce subito una grande amicizia che presto si trasformerà in una passione travolgente, ma le differenze culturali e religiose tra i due gravano negativamente sul loro rapporto.

 

quanti ne hai scritti?“Un’occasione unica” è il mio primo romanzo di narrativa.

 

  • da dove nasce l’idea di scrivere un libro dal tema così importante? Diversi anni fa feci un viaggio in Israele e una sera fui coinvolta in un attentato. Fu il tempestivo intervento di un sacerdote a salvarmi (ero caduta e la folla in fuga mi stava schiacciando). Insieme cercammo rifugio in diverse botteghe, ma tante furono le porte che vennero chiuse davanti ai nostri occhi increduli. Infine ci venne aperta la porta di una famiglia di fede islamica e siamo rimasti lì con loro finchè tutto tornò alla normalità. Volevo scrivere una poesia in merito a questa vicenda ma la mia penna fu sterile in quell’occasione, mentre pian pianino nella mia mente nasceva l’idea di un romanzo. Un tacito ringraziamento ad una  famiglia che non conosco ma a cui devo molto.

 

  • Gerusalemme, Roma, due città così diverse eppure hanno molto in comune, due ambientazioni opposte ma che si uniscono, quale delle due città è più vicina al tuo modo di credere Sicuramente Roma. Sia dal punto di vista religioso (essendo io di fede Cristiana) che per lo stile di vita. Gerusalemme è ancora più disordinata e caotica di Roma.

 

  • i luoghi che Lavinia (la protagonista) vive sembrano davvero vissuti in prima persona, sei stata a Gerusalemme?Ho visitato Gerusalemme e ne sono rimasta affascinata. La considero una città stupenda dove si uniscono fascino e mistero.

 

  •            il tuo libro ci mette davanti anche alla perdita di un’amicizia.. poi solo apparentemente ritrovata, altro argomento importante. L’amicizia è un tema molto importante nella mia vita. Ci credo veramente e sono convinta che se nel corso della vita s’incontrassero degli ostacoli che possano velare in qualche modo un rapporto di amicizia bisogna lottare per riuscire a rimuoverli.

 

  •            Il tuo libro preferito? “I dolori del giovane Werther” di Johann Wolfgang von Goethe

 

  •         Qual è la fase più difficile nella stesura di un libro? Ho trovato il primo capitolo la parte più difficile. Trovare le parole giuste per iniziare la storia cercando di coinvolgere subito il lettore, dopodiché le parole sono arrivate da sole.

 

  • Il tuo editor chi è? Monetti Ragusa Editori.

 

  •  I tuoi libri: dove possiamo trovarli? Il mio libro “Un’occasione unica” è disponibile sui maggiori portali di vendita (LaFeltrinelli, Ibs, LibreriaUniversitaria, Deastore) e reperibile ordinandolo presso tutte le librerie nazionali.

 

  • Che LETTRICE sei tu? Penso di essere una grande lettrice, mi piace vivere immersa nella lettura. Lo considero un modo piacevole e rilassante per distaccarmi dalla realtà.

 

  • Libro scritto, parti riviste, poi la penna mette l’ultimo punto, che sensazione provi?Quando ho completato il mio libro ho provato una tranquillità mai avvertita prima, probabilmente perché mentre si scrive si teme di non riuscire a portare a termine il proprio lavoro.

 

  •  Scrivi con la tastiera o carta e penna? Sebbene utilizzi il computer quotidianamente, per scrivere i miei pensieri mi piace sentire la penna scivolare con dolcezza sulla carta.

 

  •  I tuoi prossimi impegni? Ho iniziato da poco  la stesura di un secondo romanzo.

 

  • Il tuo rapporto con i social … In quest’ultimo periodo li uso molto, mi sembra il modo più semplice e diretto per avvicinarmi al pubblico e promuovere la mia opera.

 

  • Hai partecipato a qualche concorso? se si a quali? se no a quali ti piacerebbe partecipare? Sì, nel 2009 ho partecipato ad un concorso di poesie, ricevendo una menzione d’onore.

 

  • Stefania   intervistata  da Destinazione Libri…perchè questa scelta? Mi ha sempre entusiasmato il vostro impegno nel volere avvicinare il maggior numero di persone alla lettura ed in particolar modo apprezzo  molto il supporto da Voi prestato agli autori emergenti. Ho iniziato a seguirvi come lettrice ed ora mi sento onorata di essere intervistata da Voi come autrice del mio primo romanzo .
  •  La domanda che non ti abbiamo fatto e che ti aspettavi? falla e rispondi pure Mi aspettavo che mi venisse posta la domanda  se nella mia opera ci fosse qualcosa di autobiografico. No, in realtà non era nelle mie intenzioni scrivere qualche cosa di autobiografico, ma chi mi conosce ed ha letto il libro ha riscontrato in esso diversi aspetti del mio carattere.

 

  •  Cosa ti piacerebbe rimanga al lettore di questo libro? Con questo libro ho voluto lanciare un messaggio d’ amore  universale e spero che venga accolto con il mio stesso entusiasmo.

 

  • Stefania, non posso certo svelare come si conclude questo libro, ma spero davvero che ci sia il seguito.. No, non ho mai pensato a un seguito della storia. In futuro chissà…

E queste sono le righe di Stefania, si è raccontata… vi consiglio di leggere il suo libro “Un’occasione Unica” MR editori che ne approfittiamo per ringraziare.

Grazie Stefania, ti aspettiamo presto con il tuo nuovo libro…

Ricordiamo che l’intervista in radio di Stefania la potrete ascoltare oggi alle 14.30 su http://www.deejayfoxradio.com

Si ringrazia deejayfoxradiostation

Alessandra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: