Valerio Marra

  • valerio marra fotoValerio Marra ci contatta, ha sentito parlare del Nostro Blog. Ci sentiamo e subito si instaura un bel  feeling .Ci racconta di lui, ci racconta del suo Romanzo. Molto spigliato al telefono, non lascia spazio al pensiero che si possa nascondere un ragazzo molto timido.. Fatico a crederlo fino al giorno dell’intervista.   Una casa editrice importante, il discorso inutile negarlo cade su questo, ma lui mi dice semplicemente:- Ale mi hanno dato fiducia..    io Aggiungo: ed hanno fatto bene.  Qualche evento già fatto, e chissà se riusciremo a portarlo anche a Milano… Un libro che appassiona, che intriga  e presto ne parleremo in queste pagine, ora conosciamolo.

 

  • Ciao Valerio, Benvenuto tra le pagine di Destinazione Libri, ci vuoi parlare  di te.Innanzitutto voglio ringraziarvi per questa opportunità. Mi chiamo Valerio Marra e sono nato a Roma nel 1985. Ho iniziato fin da giovane a scrivere e interpretare commedie nella mia Città e, dopo una breve parentesi come presentatore e ideatore di programmi per alcune TV locali, mi sono dedicato principalmente a poesie e racconti brevi. Adesso, a ventinove anni, mi sentivo pronto per tentare l’avventura del romanzo.
  • Di cosa parla il tuo libro? Mi piace definire il mio libro come un romanzo-thriller. La storia è ambientata nel 2026 in Brasile nella regione del Cearà. In questa Regione una macchina automatizzata chiamata Infallible Justice System ha sostituito definitivamente l’attività dei giudici. Tutto sembra funzionare per il meglio fino a quando Paulo Ferreira, un giovane calciatore di seconda categoria condannato in primo grado con l’accusa di aver ucciso il padre, riesce a evadere dalla Ouro Prisao, il carcere di massima sicurezza del luogo. In questa fuga il ragazzo scoprirà una sconvolgente verità, ma ci sarà qualcuno disposto a tutto per impedire che venga fatta luce e che emergano quelle … scottanti verità
  • un romanzo all’attivo ed altri racconti…. quanti ne hai scritti? Sì, ho scritto numerosi racconti brevi, molte poesie e alcune commedie teatrali.  “Le scottanti verità”  è invece il mio primo romanzo vero e proprio.  Speriamo di riuscire a vincere anche questa “scommessa”.
  • da dove nasce l’idea di scrivere un libro ? In realtà non saprei individuare il momento preciso in cui è nata l’idea. È stato un lungo percorso e il libro era partito come un racconto breve, come ne avevo fatti tanti. Avete presente la sensazione che si prova quando si legge un buon libro? Quella che, verso la fine, ti porta a conservare le ultime pagine dispiaciuti che lo stesso stia già per terminare? Ecco, mentre scrivevo avevo provato queste emozioni. Così mi sono detto: perché non scrivere un romanzo?
  • Vuoi parlarci della copertina?  In realtà hai voluto dare un significato diverso alla copertina… vedendola ci si aspetta una cosa, ma poi… si scopre qualcos’altro  La copertina è certamente d’impatto: in primo piano gli occhi felini del “Puma”, il responsabile della sicurezza del carcere, che ci scrutano. Sullo sfondo la foresta benevola, pura e quasi “onirica”  che avvolge e protegge il protagonista nella sua fuga. Ma non bisogna lasciarsi ingannare; non si tratta di un libro fantasy e nemmeno di un horror. Con questa copertina ho infatti voluto mettere in contrapposizione l’uomo con l’animale e i suoi istinti. La tecnologia con la natura. Come nel libro dove ho utilizzato una scrittura semplice, veloce e scorrevole. Cercando di appassionare il lettore e riponendo sullo sfondo il riassunto di una vita: l’amore, l’amicizia, la paura, la saggezza, la corruzione e la speranza. 
  • Hai curato ogni dettaglio del tuo libro? Sì, ho voluto curare personalmente ogni dettaglio. Naturalmente, per una buona riuscita, mi sono avvalso di validi professionisti. Colgo l’occasione per ringraziare l’autore della copertina Riccardo Andreoni, e il web designer Alessandro Natolli.
  • Il tuo libro preferito? Ricordo che in fase adolescenziale mi conquistarono due romanzi “Cave Canem” e “L’undicesimo piccolo indiano” scritto da Jacquemard-Sénécal per omaggiare la scrittrice britannica Agatha Christie. Nella fase adulta ho apprezzato molto “Il professionista” di John Grisham e “Angeli e demoni” di  Dan Brown.
  • Scrittore, attore, una persona dalle mille risorse, ma cosa ti fa sentire te stesso in tutto quello che fai? Provo a mettere l’anima e la passione in tutto quello che faccio. Solo in questo modo riuscirò ad essere veramente “me stesso”.
  •  il tuo editor chi è?I miei editor di “prima battuta” sono stati i miei familiari e in particolar modo, nella fase finale, mio padre.In un secondo momento, dopo essere stato valutato positivamente, il romanzo è stato sottoposto ad una lieve revisione editoriale a cura di Geri Giuliano. Tutto sapientemente orchestrato dall’editore Michelangelo Sebastiani.
  • Un nome importante, (riferito al tuo editor) come è nata questa collaborazione? Terminata la bozza del romanzo ho iniziato immediatamente a prendere contatti con alcune case editrici. Michelangelo Sebastiani, il rappresentante della “Edizioni del faro”, si è dimostrato da subito interessato al romanzo e mi ha dato fiducia. Così è nata la nostra collaborazione e per questo lo ringrazio di cuore.
  • i tuoi libri: dove possiamo trovarli? Il mio libro è disponibile sia in versione cartacea che in versione eBook. In libreria, qualora non sia disponibile nel magazzino, sarà possibile ordinare la versione cartacea del romanzo senza alcuna spesa di spedizione. (Alcune librerie che si riforniscono dalla “grande distribuzione” su scelta del Direttore, potrebbero decidere di non ordinarlo. In quel caso provate in un’altra libreria) La versione cartacea del romanzo si potrà inoltre acquistare anche in tutte le librerie online (IBS, La Feltrinelli, il sito EDIZIONI DEL FARO, ecc. ecc.) La versione eBook, per ogni piattaforma, potrà invece essere acquistata sui principali siti di vendita (iBooks, Google Play, Amazon, ecc ecc.)
  • valerio 2 Che  LETTORE  sei tu? Sono un lettore che ama la raffinatezza nella semplicità. Proprio per questo, nel mio romanzo, ho provato a utilizzare una scrittura semplice e scorrevole, cercando di coinvolgere il lettore senza annoiarlo, mutando i toni d’intensità con il crescere della storia. Spetta a voi dirmi se sono riuscito in questa “impresa”.
  • Libro scritto, parti riviste, poi la penna mette l’ultimo punto, che sensazione provi? L’ultimo punto lo misi il 24 Giugno 2014. Ricordo ancora che, per la fortissima emozione e soddisfazione, mi sfuggì una lacrima.
  • Scrivi con la tastiera o carta e penna?I primi capitoli li ho scritti con carta e penna riportando, di volta in volta, il tutto sul computer. In seguito ho scritto direttamente sul PC e, nell’ultima fase, addirittura con il Tablet.
  •  I tuoi prossimi impegni? Adesso mi dedicherò al mio lavoro e proverò a “ricaricare” la penna. Per il futuro ho già in mente qualche altra storia. Chissà …
  •  il tuo rapporto con i social …Sono presente e molto attivo su Facebook sia con il mio profilo (Valerio Marra) che con la pagina ufficiale del romanzo (Le scottanti verità). Resto a disposizione per rispondere alle vostre curiosità, informazioni e domande.
  • Hai partecipato a qualche concorso? se si a quali? se no a quali ti piacerebbe partecipare? La mia casa editrice mi ha iscritto al premio Scerbanenco, il riconoscimento nazionale di maggior rilievo nell’ambito del genere giallo/thriller. Ad inizio Novembre dovrebbe uscire la lista dei 20 libri semi-finalisti. Incrociamo le dita …
  • Valerio  intervistata  da Destinazione Libri…perchè questa scelta? Destinazione Libri è una meravigliosa idea ed è gestita con professionalità, simpatia e cordialità. Dunque sono onorato di aver rilasciato a voi questa intervista.
  • La domanda che non ti abbiamo fatto e che ti aspettavi? falla e rispondi pure Siete stati così bravi a pormi le domande che non c’è altro da aggiungere.
  • Cosa ti piacerebbe rimanga al lettore di questo libro? Quando ho scritto questo romanzo mi ero prefissato alcuni obiettivi: il primo quello di scrivere in maniera semplice, imprimendo un ritmo veloce al romanzo e cercando di appassionare il più possibile il lettore. In secondo luogo quello di scrivere un romanzo che possa essere letto  anche da chi, in genere, è poco avvezzo alla lettura. Per ultimo far terminare la lettura con un sorriso. Un sorriso dal profondo del cuore.
  • Vuoi svelarci qualcosa del tuo libro? una chicca solo per noi?Sullo sfondo del romanzo ho provato ad inserire delle “chicche”.  Vorrei, però, che fossero i lettori ad accorgersene. Questa sarebbe la  mia più grande soddisfazine

Valerio sono riuscita a strapparti la promessa che presto sarai protagonista anche di DestinazionePoesia…, per ora ti ringraziamo per essere stato con noi e per averci dato la possibilità di conoscerti.

Ricordiamo che la sua intervista la potremo ascoltare oggi alle 14.30 in “un Salto tra le Pagine” su http://www.deejayfoxradio.com

Si ringrazia Deejayfoxradio Station

 

Alessandra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: