La speranza non si perde di Ashley, Seila, Alberto

la speranza nonsi perde maiLA CASA SULL’ALBERO

capitolo uno

C’era Una famiglia felice.

Erano molto ricchi e avevano buone condizioni di vita.

Il padre era il capo degli operai, avevano una villa di tre piani con piscina e vista panoramica, avevano cinquanta cavalli e due conigli.

Un giorno il bambino di nome Bastian ha avuto una brillante idea e disse al padre:

– Papà papà ho avuto una brillante idea!

– Cosa figlio mio?

– Potremmo fare una casetta proprio sul nostro albero preferito! Disse il figlio.

– Va bene però non subito

– ok papà!

Dopo qualche giorno si misero al lavoro, quando finirono la casa sull’albero fu uno spettacolo magnifico, da dipinsero all’interno di giallo ocra e all’esterno marroncino chiaro, era lussuosa con un tappetino rosso e tende bianche.

UN MOMENTO TRISTE

secondo capitolo

 

Un giorno la madre Isabete, il padre Emanuele e il figlio Bastian salirono sulla casetta, restano a giocare per tutt ala mattina, Isabete e Bastian poi andarono a prendere un po’ di cibo.

Quando tornarono con il pranzo trovarono  la casa distrutta e il padre sotto il legno. La mamma lasciò cadere il cibo per terra e andrò a togliere il legno caduto addosso a Emanuele, il figlio andò a chiamare i vicini per aiutarli. Chiamarono anche i soccorsi, si era fatto male.

Quando arrivò l’ambulanza era ormai troppo tardi ma Isabete sperò che il marito potesse farcela.

Arrivati in ospedale i medici le dissero che il marito non avrebbe resistito per molto tempo. Isabete non si rassegnava e non lo lasciava mai da solo. Dopo qualche giorno Emanuele morì.

Tornati alla vita di tutti i giorni Isabete e Bastian si resero conto  che la famiglia era piena di debiti e funo costretti a vendere la casa.

SUOR MARIUCCIA

capitolo tre

 

Per mangiare andavano fuori dalla Chiesa chiedendo soldi ai passanti.

Un giorno una suora molto gentile di nome Mariuccia invitò Isabete e Bastian per parlare di quello che fosse successo e questa suora li vedeva sempre allo stesso posto.

Quando ebbero finito di parlare li invitò a casa propria per farli restare il tempo necessario a trovare un lavoro per la madre ed una scuola per il figlio. Suor Mariuccia trovò un impiego come barista per la mamma ed una scuola per Bastian.

Riuscirono ad avere abbastanza soldi per avere una cosa loro, ma ormai l’amicizia e l’affetto con la suora era diventato così forte che decisero di stare tutti insieme.

la speranza non si perde maiDopo tanti anni di studio scoprirono che Bastian era un genio della matematica, ottenne una borsa di studio e riuscrì ad avere amici molto simpatici.

 

Loro sono Ashley, Seila e Alberto.  Bravissimi ragazzi. continuate così.

Lettori, noi aspettiamo i vostri commenti..

scriveteci

Vi aspettiamo.

Alessandra

 

 

 

Annunci

3 thoughts on “La speranza non si perde di Ashley, Seila, Alberto

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: