SANREMO WRITERS 2015 è…CHE IO BRUCI di Alessandro Chiarelli

DSC_9440Alessandro Chiarelli, uno dei diciannove finalisti di Sanremo Writers, lo conosciamo bene ormai e conosciamo anche il suo libro   “Che io bruci” .

 

Quasi cinquecento libri pervenuti alla giuria popolare composta da trecento persone, il suo è uno dei diciannove libri piaciuti fino alla fine, fino all’ultimo punto ed è arrivato in finale.

Riceve una targa Alessandro, targa di partecipazione,  la guarda e sorride soddisfatto, chi non lo sarebbe al suo posto.

 

 

 

DSC_9437Alessandro arriva al Palafiori  calmo, divertito da così tanti eventi diversi svolti in un unico momento, protagonista si sa, è la musica in questo palazzo di tre piani.

Perfettamente a suo agio quando si siede nella poltrona per essere intervistato, per parlare del suo libro.

Noi lo aspettiamo subito fuori, non possiamo ascoltare quello che viene detto, non ci sono i microfoni.

Ale, come è andata? chiedo

– Bene, ho parlato del mio libro.

Eccolo, l’autore inflessibile, calmo ed ovvio nelle risposte… come dargli torto, si parla di una sua creatura, non poteva che andare bene.

Lo fermiamo per la nostra chiacchierata, che non poteva mancare,  anche se in  questo caso mi sento un po’ a disagio.. spero di non cadere nel banale, vi confesso che ho tentennato un po’ prima di rivolgergli la prima domanda, Alessandro sappiamo un sacco di cose sul tuo libro, ma ci provo..

Leggiamolo

 

Alessandro, hai partecipato al concorso letterario Sanremo Writers, ti è piaciuto?

Mi è piaciuto.Interessante la fusione dei generi musicale e letterario in una forma inedita, con scrittori inseriti in un ambiente che poco ha di letterario e ben più di musicale, per la forma della manifestazione e per la ritualità della premiazione, nonché per il luogo, ovviamente. forme di comunicazione molto diverse la scrittura e la canzone pop, e tuttavia, con il comune denominatore della parola che deve arrivare al cuore di chi ascolta, di chi legge. E’  stata una bella e insolita esperienza.

ale 1Ti aspettavi qualche cosa di diverso?
Non sapevo bene cosa aspettarmi. trovavo strano questo binomio quindi ero curioso di cosa sarebbe stato questo premio letterario
 
“Che io Bruci”  dopo Sanremo Writers, cosa gli aspetta ora? Che strada prenderà? 
“Che io bruci” non ha strada tracciata, va dove lo accolgono, viene letto da chi si interessa e come sempre accade alle creature, una volta che sono finite appartengono a tutti, e la strada che faranno non dipende che in minima parte da chi le ha create.
Io l’ho scritto, un editore l’ha pubblicato, altri lo hanno scelto da leggere, la giuria del concorso l’ha trovato bello, e ne sono onorato. 
Parteciperà ad altri concorsi?
Francamente non so se e dove parteciperà ad altri concorsi. Non sono competitivo in questo genere di cose. Capisco che è importante per il libro, che può trovare via d’accesso altrimenti precluse, ma in genere trovo la competizione di libri una cosa poco interessante, che non sento molto nelle mie corde, ma tant’è come ho partecipato a questo parteciperò anche ad altre.
 
che io bruciPerchè è piaciuto il tuo libro?
Perché piace? beh questa domanda andrebbe fatta a coloro a cui piace. Io ci ho messo il mio impegno e oserei dire il mio amore, nello scriverlo, e mi piace pensare che ciò che piace è il profondo rispetto e amore che io dedico ai personaggi, al loro destino, alle loro vicende, che altro non è che è l’altro lato della medaglia del rispetto verso il lettore, verso la storia, il rispetto e l’amore verso la mia passione di scrivere.
 
Alessandro Chiarelli
Ale, ci fai aggiungere una cosa alla tua risposta? Secondo noi il tuo libro piace perchè è vero, parla di una storia che tutti possono vivere e la racconta una persona che conosce certe situazioni. C’è una cosa di te che ci ha colpito, ed ora possiamo dirlo, il tuo grande rispetto per il tuo libro, verso il tuo editore e verso chi legge il tuo libro.  Per questo ti diciamo Grazie.
Alessandro presto tornerà nelle nostre pagine perchè ha delle importanti notizie da raccontare,  è ancora presto per parlarne per ora.
Seguitelo sul nostro blog, sulla sua pagina fb, e sulla pagina  del suo editore la Faust Edizioni che noi ringraziamo per la collaborazione.
Leggete questo libro.
Alessandra
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: