L’AMICIZIA DIVERSA di Giacomo e Loris, 5 elementare

Immagine8

1 CAPITOLO

C’era una volta un bambino di nome Gianluca. Questo bambno veniva preso in giro da tutti quelli che lo vedevano perchè era su una sedia rotelle. Lui non era molto socievole quindi, non aveva amici. Gianluca andava in una scuola molto grande in una città dell’America. Questa scuola era frequentata da molti ragazzini alcuni simpatici altri invece meno. Gianluca era un bambino magro, coi capelli castani, un bambino abbastanza alto e aveva occhi azzurri. La sua pelle era un po’ scura e aveva una brutta malattia.

2 CAPITOLO

In questa scuola Gianluca incontrò un bambino che era simpatico con tutti e molto forte. Questo ragazzo si chiamava Francesco aveva i capelli castani e occhi verdi, era alto e aveva una cosa che nessun altro aveva: sapeva difendere i ragazzi in difficoltà.             Gianluca e Francesco diventarono amici, facevano proprio tutto insieme! Ma un giorno iniziarono a discutere perchè Gianluca pensava che Francesco stesse con lui perchè era su una sedia rotelle e quindi gli faceva pena ed era un modo per farsi vedere bene dagli altri e la loro amicizia finì. Allora tutte le volte che si incontravano non si salutavano neanche quindi, Gianluca rimase senza amici.

3 CAPITOLO

Dopo un po’ di tempo Gianluca chiese scusa a Francesco perchè aveva capito che Francesco gli voleva davvero bene e lo accettava per quello che era e ritornarono amici. Andando a scuola Gianluca e Francesco incontrarono dei ragazzi non graditi che prendevano in giro Gianluca. Allora Francesco si intromise dicendo loro che se ne sarebbero dovuti andare via perchè avrebbe dovuto ricorrere alle maniere forti ma loro continuarono a prenderlo in giro quindi, Francesco iniziò a toglierli di mezzo. Li fece tacere passando alle mani. Gianluca ringraziò Francesco invitandolo a mangiare una pizza in un ristorante ma lui non accettò perchè aveva un impegno molto importante che non voleva dire a Gianluca.

4 CAPITOLO

Infatti, Francesco doveva traslocare in un’altra città ma loro riuscirono a tenersi in contatto ugualmente con il computer. Francesco lasciò quella città con una lettera ai suoi compagni che iniziava così: “Voi dovete rispettare Gianluca perchè lui è un bambino come tutti voi quindi, non dovete fare quelle facce strane quando lo incontrate….”

5 CAPITOLO

Un giorno come tanti altri Gianluca andando a scuola incrociò una macchina rosso scuro che si fermò davanti a Gianluca. Gianluca all’inizio si spaventò però, quando vide chi c’era dentro, si meravigliò: era Francesco che felice gli disse che era tornato allora Gianluca e Francesco non si separarono più.

Gianluca e Loris, siete riusciti a parlare di un argomento importante: la disabilità ricordando che tutti i bambini sono uguali e quanto è fondamentale l’amicizia e l’aiutarsi. BRAVISSIMI!

Veronica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: