Terremoto… che altro dire?

24 8 1
Amatrice, terremoto 24 agosto 2016  magnitudo 6.0

Ti svegli, è mattina, soliti gesti quotidiani.

Stiracchiarsi, alzarsi, accendere la radio e la tv, e qui ti fermi, sei ancora frastornato dalle ore di sonno. Certo, tu hai dormito, ma per tante persone la notte appena trascorsa è stata un incubo, perchè non hanno più casa o addirittura non ci sono più.

Un altro terremoto, altre scosse, il centro italia che trema con sisma di magnitudo 6.0.

I comuni più colpiti risultano essere Accumoli (Rieti) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) e Amatrice (RI).

Stesse scene che si ripetono, persone che scavano a mani nude sotto le macerie e persone che stanno lottando anche con i secondi per cercare di uscire vivi da quei crolli.

Una mattina che dovrebbe essere come tante, che si pensa alle vacanze, ad un rientro lavorativo, e che invece oggi non si  nemmeno di cosa parlare.

Un bilancio quello che dicono i media che sarà destinato a salire.

Attiva già dai primissimi istanti la grande macchina di solidarietà, di volontariato, di soccorritori, i primi proprio loro, persone scese in strada che cercano di darsi conforto ed aiuto.

Vi riportiamo i numeri utili…

Sono attivi i numeri della Protezione Civile: 840840 e 803555.

 

Vi consigliamo, per chi può di aprire il Wi- Fi, e di metterlo disponibile a tutti.

Serve sangue di ogni tipo.

Dalle 8 alle 11 di questa mattina è possibile recarsi all’Ospedale De Lellis di Rietimuniti di documento di identità e codice fiscale ai fini della donazione. L’invito – condiviso dalla AVIS di Aprilia – è atato emesso dall’AVIS provinciale di Rieti.

Ad Aprilia, inoltre, sarà attivo il Centro di Raccolta Sangue in via Fermi, dalle 8:00 alle 10:00 di questa mattina.

 

io non rischioCercate di rivolgervi al personale di soccorso, che siamo sicuri non tarderanno ad arrivare.

Destinazione continuerà con la normale programmazione, parlando ancora di quello che accade e  rendendosi disponibile per chiunque voglia o abbia bisogno di scrivere qualche cosa.

 

 

 

 

 

 

Destinazione Libri

 

Annunci

One thought on “Terremoto… che altro dire?

Add yours

  1. quando succedono queste cose non si può fare molto purtroppo, se non cercare di aiutare il prossimo con tutti i mezzi che si ha a disposizione..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: