Un’amicizia speciale di Antonio e Ilaria

Un'amicizia specialeCAPITOLO 1

LA VITA DI FRANCESCO

Ci troviamo a Genova, nella scuola elementeare Guglielmo Marconi, l’inventore della radio. Qui troviamo Francesco, un bambino di nove anni.

Francesco è un bambino timido, gentile e simpatico ma nonostante tutto non aveva amici. E’ magro, alto, ha gli occhi marroni e i capelli neri. Francesco non ha amici perchè è molto timido, anche durante l’ora di ricreazione, sia se vanno in giardino o se stanno in classe, lui rimaneva sempre solo, se ne stava seduto al suo banco a disegnare.

Alcune volte i suoi compagni gli chiedevano si potevano giocare con lui ma rispondeva sempre di no. Tutti i suoi compagni lo prendevano in giro perchè era timido, perciò si sentiva sempre più triste. In classe alcuni suoi compagni gli lanciavano dei foglietti di carta con scritto: Vergognati! Vergognati!

Certe volte Francesco si metteva a piangere. La sua giornata era sempre la stessa: la mattina alle sette si alzava, faceva colazione con una tazza di latte e dei biscotti, alle sette e mezza prendeva il pullman  che portava a scuola, anche durante il tragitto rimaneva seduto da solo aspettando l’arrivo a scuola.

Entrando in classe si sedeva all’ultimo banco, apriva il libro e seguiva la lezione.

Il suo compagno di banco era un tipo strano, il più maleducato della classe e non parlava mai con Francesco.

Durante l’intervallo se si stava in  classe, lui rimaneva seduto al suo posto a disegnare, se si andava in giardino si sedeva su una panchina e osservava i suoi compagni giocare.

Francesco desiderava tanto giocare con loro ma era timido e aveva paura di giocare con gli altri, quindi preferiva stare da solo.

Finito l’intervallo ritornava in classe e seguiva in silenzio la lezione. Quando suonava la campanella Francesco era felice perchè finalmente era finita la tortura.Francesco a casa era più vivace, giocava con la sua sorellina, guardava la tv.

Come faceva a superare la sua timidezza e a trovare degli amici?

 

CAPITOLO 2

IL CAMBIAMENTO

Un giorno, durante l’intervallo, quello dopo la mensa, una bambina di nome Sara, che da tempo osservava Francesco si avvicinò a lui e gli chiese: -Come mai stai sempre solo?

Francesco rispose:-  Perchè sono molto timido

Sara, mettendosi nei panni di Francesco capì tutta la sua tristezza e gli chiese se volesse giocare con lei.

Francesco la guardò negli occhi e vide che erano chiari, bellissimi e sinceri, così trovò il coraggio di rispondere: -Si

Sara è una bambina magra, ha i capelli biondi e ha gli occhiali, le piace aiutare gli altri.

Sara e Francesco iniziarono a parlare dei loro giochi preferiti, scoprirono di avere in comune un gioco, il lego.

Presero così la scatola che conteneva il lego e utilizzando tutti i pezzettini rossi imm. 2 un'amicizia specialecostruirono un grande cuore, questo segnò l’inizio della loro grande amicizia.

Dopo la lezione di inglese Francesco prese un pezzetto di carta e scrisse il primo messaggio della sua vita:  – Grazie a te ho superato la mia paura di essere timido.

Grazie a Sara Francesco superò la sua più grande paura, la timidezza così adesso tutti i suoi compagni di classe sono felici e giocano tutti insieme.

Consigli:

Non aver paura di giocare con gli altri e per superare le tue paure parlane con qualcuno, vedrai che riuscirai a superarle.

 

Autori

Ilaria e Antonio

 

Che ne dite cari lettori? Molto molto bello. Bravissimi ragazzi, e belle parole, da prendere come esempio.

I LORO RACCONTI… Progetti con le scuole

temaCi siamo, mancano davvero pochissimi giorni e finalmente vedrete i racconti dei piccoli nuovi autori pubblicati.

Un progetto fatto con una scuola della periferia di milano che ha coinvolto le classi 5°.

I ragazzi sono stati bravissimi,  ci siamo divertite un sacco con loro e ci siamo emozionate. Da loro abbiamo imparato tanto, ci hanno dato fiducia, abbiamo riso, scherzato ed abbiamo lavorato tantissimo. 

 

quando??

tutti i martedi e sabato… 

Vi aspettiamo… leggeteli, commentateli, condivideteli, sono racconti fatti da chi ha il coraggio di lasciarsi andare alla fantasia.

Maestre…. GRAZIE ANCHE A VOI!!!!

Vi aspettiamo

Alessandra e Veronica

Tra poco arrivano

prog scuoleVi abbiamo parlato un sacco di volte dei nostri progetti con le scuole, in Radio (www.deejayfoxradio.com)  vi abbiamo svelato un sacco di chicche divertenti…

Tra pochi giorni inizieremo a pubblicare i loro racconti, i racconti delle 5° elementari, con temi diversi.

Per noi è stata un’esperienza bellissima, vi consigliamo di leggerli tutti, di divertirvi con noi e di raccogliere dai loro racconti quanto i bambini possano essere sensibili e profondi.

Continuate a Seguirci…

Alessandra e Veronica