Cose che succedono….

accademia-cruscaIeri sono andata a Roma per lavoro, una giornata importante quella di ieri.. ma con un finale davvero particolare.

Arrivo in stazione in netto anticipo, avevo la mia borsa del pc e la mia sulla spalla. Nessun libro tra le mani, ero semplicemente assorta a guardare il via vai in una stazione ferroviaria, ascoltavo furtivamente qualche discorso degli altri…

E’ divertente ogni tanto ascoltare cosa dicono le altre persone ed è bello immaginare a cosa possano pensare se sono sole..  magari fanno quello che sto facendo io..

Ad ogni modo mi ferma una signora, mi chiede un distributore dell’acqua, poi non so perchè mi dice:-  Lo sai, mia figlia era ricercatrice all’Accademia della Crusca, la lascio parlare e mi racconta la storia di Veronica. Io non dico nulla, ascolto

Si ferma e mi chiede:- e tu di cosa ti occupi?

Le rispondo solo:- lavoro con libri ed autori emergenti.

Lei mi sorride: Lo sapevo, per questo ti ho parlato di Veronica e dell’Accademia della Crusca…

Saluto la signora che mi abbraccia ed ha gli occhi lucidi, in realtà li ho anche io.. la sua storia mia ha colpita…   prendo posto sul treno e mi collego al sito..

Un sito che inizierò a seguire…

accademia-cruscahttp://www.accademiadellacrusca.it/

Ascoltare storie che ti rimangono dentro… si, sono cose che succedono…

 

Buona lettura

Alessandra

Leggiamo leggiamo leggiamo… Elfingher.. di Dab Ray

elfinger... Elfinger sopra e sotto di Dab Ray… 

Il libro calamita, come l’ho chiamato io fin dalla  prima volta che mi è arrivato.

Continuate a seguirci perchè molto presto a Milano ci sarà la sua presentazione.

 

SINOSSI:

A volte la vita è crudele. A volte non importa quanto potere tu possa avere in terra.Di fronte a un volere divino o semplicemente di fronte ai doveri che il potere stesso ti conferisce: se il destino decide, lo devi fare e basta.

Elfinger, è un mistery con una doppia storia, presente e passato, scritto da Dab Ray, edito da Edizioni C’era una volta, ricco di riferimenti storici.

Oggi e Ieri.
Oggi: L’America è sconvolta. Jekyll, un serial killer, è tornato a uccidere delle innocenti. Uccide per vedere Kate una famosa giornalista della CNN. Venutane a conoscenza, Kate fugge dalla città di New York per tornare a riscoprire i suoi antenati e le sue origini, tanto odiate da giovane, i CHEYENNE, che vivono in una riserva nell’attuale Canada. Qui accadono dei fatti strani che la portano a indagare su quello che sta succedendo alla tribù con a capo suo nonno Jeff. A rotta di collo…
Ieri: Cad guida il proprio Drago, un Dakar enorme e pieno di segreti, nelle acque più impervie e in mondi sconosciuti, guidato solo da una visione. La sua missione è salvare la propria gente trovando una nuova patria. La sua isola, infatti, sta sprofondando, e con essa la millenaria conoscenza che il suo popolo possiede e la sua compagna. Dopo mille peripezie e battaglie, arriveranno nella terra dei laghi, l’attuale Canada. Un viaggio Epico.
Il presente e il passato si intrecciano in un finale esplosivo e misterioso che però ci riporta a voler salvare la terra dagli uomini.

Ieri e oggi. Due piani temporali in cui si fondono valori universali a partire dai popoli antichi fino a giungere alle cronache contemporanee, tra cui l’11 settembre. Tematiche attuali di grande interesse collettivo tra le quali la tutela e la salvaguardia dell’ambiente come patrimonio per l’umanità, il femminicidio, il rispetto dei popoli che, come spiega l’autore stesso, nell’illustrare la copertina, “ciò che più conta è l’unione dei popoli, esattamente come in Elfinger.

 

Buona lettura…

Alessandra

Cosa leggiamo oggi…. Cristal e il cuore di imperia di Francesca Chirico

cristal e il cuore di imperiaFrancesca l’abbiamo conosciuta un po’ di tempo fa, con il suo fantasy, una saga  che aspetta solo di essere letta dalla prima all’ultima pagina…

Un libro scorrevole e piacevole, interessante la trama che mantiene le redini di ogni storia senza crearne confusione.

 

Le terre dello Yesish prosperarono di vita e ricchezze di ogni genere n quando re Gailard rimase vittima della sua stessa corte. I suoi iniziati infatti, i Roici, lo destituirono a dando il comando al viscido Elmund, e, ossessionati dalla brama di potere, attaccarono le terre dei Mem e delle Naiadi, scatenando una terribile battaglia per impadronirsi dello spirito della giustizia. Pur risultando vincitore, Elmund non riuscì ad appropriarsi del prezioso spirito, che col tempo divenne un potere sempre più oscuro e incontrollabile. Soltanto Cristal, i cui genitori perirono nella terri cante battaglia contro Elmund, possiede le capacità necessarie a controllare lo spirito, indispensabile per guidare Mem e Naiadi nella vendetta contro i Roici…

 

potete trovarlo su: http://www.lafeltrinelli.it

 

Francesca,  noi aspettiamo il seguito…

Buona lettura

Alessandra

 

Nessuno saprà di Alessandro Chiarelli

nssuno saprà di alessandro chiarelliSettembre ormai sta iniziando a bussare alla porta e con lui tantissime novità.

Questa è la prima che vi proponiamo, e ritorna lui, Alessandro Chiarelli.

NESSUNO SAPRA’

Tempo fa vi avevamo detto che ci sarebbero state delle sue uscite, eccola, un nuovo romanzo, un nuovo thriller.

Ciesse Edizioni

In pochi giorni, nella tranquilla e benestante Ferrara spariscono il Questore, il Procuratore della Repubblica e il Prefetto. Nessuna richiesta di riscatto, nessuna rivendicazione per un crimine che sembra tanto ardito quanto privo di ogni logica.

A coordinare le indagini un magistrato che torna a Ferrara dopo vent’anni di assenza e che si troverà a dover rovistare nella vita privata della vittime. Ne emerge un quadro desolante del degrado morale, una struttura sociale pronta a collassare su se stessa. L’implosione rischia di coinvolgere lo stesso magistrato che, insieme al caso da risolvere, si troverà a fronteggiare gli spettri del suo passato.

Sotto lo strato del perbenismo talvolta si cela un mondo in cui niente è come dovrebbe essere.  Un mondo di cui nessuno saprà.

Il libro per ora è in prevendita cartacea ma già disponibile nella versione  e book

 

Presto ne parleremo direttamente con l’autore…

Alessandra

I giorni chiari di Z.Bank

i giorni chiariUna nostra lettrice, Romina Bottiglieri

ci scrive questo…

“I giorni chiari” di Z Bank. Sto a più della metà di questo libro. Inizialmente non mi ha ispirato, ci ho messo un po’ ad apprezzarlo. I giorni chiari sono i giorni dell’ infanzia di tre ragazzi, con un trascorso di vita familiare difficile, che crescono in simbiosi. Più che un romanzo sembra la prosa di una poesia soprattutto per le descrizioni del villaggio del sud della Germania, in cui questi bambini crescono. Anche quando i bambini diventano ragazzi e vengono a vivere per un periodo a Roma, mi ha colpito la descrizione della mia città, pochi dettagli che però la rappresentano in pieno. La vita di questi ragazzi va di pari passo con la vita delle loro mamme che affrontano con dignità e tenacia le difficoltà che incontrano. Sono curiosa di arrivare a termine di questa avventura e anche se sto a poche pagine dalla fine, la cosa bella è che non so ancora immaginare un finale!

 

Noi possiamo solo ringraziarla per il suo intervento, l’aspettiamo ancora… con la recensione completa e per parlarci di tantissimi altri libri…

Chissà che Romina non diventi un appuntamento fisso all’interno del nostro blog.

E voi lettori? Parlateci dei vostri libri, scriveteci cosa pensate…

Buona lettura

Alessandra, Romina, Veronica

 

Leggere… I due volti di Nuova Delhi di Annarita Tranfici

annarita i due voltiAnnarita Tranfici e questo suo racconto.

Annarita la conosciamo per la collaborazione che si è creata da subito con il loro blog. E’ stata sintonia  immediata.

Un giorno mi manda un messaggio e mi chiede di leggere il suo racconto, ma non per parlarne nel blog, voleva solo che lo leggessi. Mi sono incollata a queste pagine. Assolutamente da leggere, da sperimentare il suo modo di essere autrice.

La sua esperienza e la sua sensibilità ne fanno di questo racconto qualche cosa da… DOVER LEGGERE.

 

Sinossi

Mani che si sfiorano e baci casti incapaci di nascondersi da sguardi perfidi e pericolosi. Desideri pressanti nel petto, spie di sentimenti a cui non è concesso veder brillare la luce del sole. Un fiore puro esposto alle intemperie, facile preda della gelosia e dell’invidia di cuori malati.

Una storia la cui dolcezza si perde in un pomeriggio come tanti che svela i volti di una Nuova Delhi con due anime; un lembo di terra in cui la sacralità confina con la perversione, in cui moralità e amoralità si intrecciano lasciando all’anima che si muove in questo teatro, tanta amarezza e rassegnazione.

potete trovarlo:
Buona lettura
Alessandra

E poi improvvisamente tu

emmaSINOSSI

Tra cuore e ragione, tra valori e desideri, tra ciò che si può e ciò che non si deve o non si dovrebbe… Fino a quando si può sfuggire alle proprie emozioni? Lei è Alice, la brillante giornalista di un quotidiano torinese; lui è Kevin, un bellissimo attore/regista di fama internazionale… poi c’è Paolo, il fidanzato storico di Alice… E poi c’è il destino, che si diverte a mischiare le carte e a mettere Kevin sulla strada di Alice proprio un mese esatto prima del suo matrimonio… Ambientato tra Torino, Roma e Polignano a Mare, con un salto anche in un’altra bella capitale europea, Federico Moccia, che ne ha curato la prefazione, lo ha definito “un romanzo d’amore moderno che fa della sorpresa un’alleata da riscoprire, che ci sorprende e ci conquista, che ci fa amare la tenerezza di Alice esattamente come amiamo le sue paure”.

 

LA NOSTRA RECENSIONE

Galeotta fu Federica.

E’ stata lei a presentarmi  questo libro.. Ale ti piace il titolo? – Si che mi piace il titolo, è un romanzo rosa, non ci sono dubbi su questo..

Leggevo   quel titolo..  e senza voler leggere ancora la sinossi mi sono ritrovata a fantasticare sulla storia che Emma aveva scritto.

Il libro mi arriva, lo leggo in un pomeriggio .Un libro leggero penso appena lo apro..

Una storia  d’amore ricca di emozioni e non solo il classico rosa, una storia questa che sa di vero, sa di donne… e sarebbe facile immedesimarsi. Mi piace.

Riguardo al libro leggero mi sbagliavo, posso dire che si tratta di una storia d’amore di oggi, con i problemi di una donna di oggi, con i difetti e le paure che tutte noi abbiamo.

emmaRomantico, a volte la protagonista fa arrabbiare per la sua indecisione, ma siamo noi queste, davanti a situazioni difficili da gestire.

Un libro di grandi fragilità di grandi verità  e di tante incertezze.

Un Destino che forse gioca un po’ troppo con la vita di questa coppia, un Destino che vuole dare altre possibilità ma forse i due protagonisti non sono pronti, Un Destino forse un po’ forzato…

La descrizione dei posti in cui si ambienta questa storia è suggestiva, sembra di  vivere quei luoghi,  sembra di sentirne profumi e sensazioni.

Emma si destreggia perfettamente con descrizioni, racconti e dialoghi, la sua passione per la scrittura trova la sua piena libertà in queste righe. Fa vivere le scene dei protagonisti come se fossimo davanti ad un video in ombra, riusciamo a vedere i personaggi, resta solo alle nostre corde, alle nostre emozioni  dare la definizione a quei volti.

Curate  ed attente ai dettagli  sono  le caratteristiche dei personaggi, questo lo rende un libro che vuole andare oltre la storia d’amore.

Arrivata all’ultima parola sono rimasta con il libro in mano socchiuso, qualche domanda te la poni, è giusto rinunciare alla propria felicità che sai di aver provato per paura?

Paura di cosa poi? Di perdere stima degli altri? Paura di far star male qualcun’altro? E non è peggio nascondersi dietro questi alibi?

Una donna romantica, che sogna il grande amore, che è radicata a dei valori importanti ma che mette degli ostacoli alla propria felicità. Una mamma che farebbe tutto per vedere gli occhi della figlia sempre sereni.

Federico Moccia ha  curato  la prefazione di questo libro..

p.s. a Polignano a mare ci andrò.. ora non posso non farlo…

 

Potete trovarlo..

emmahttp://www.c1vedizioni.com

Buona lettura..

Alessandra

 

 

 

 

Ed oggi cosa leggo? Stazione d’arrivo di Concesion Gioviale

stazione d'arrivoConcesion è una autrice dalle mille passioni, la musica e la scrittura si uniscono perfettamente fino a fondersi.

Una scrittura giovane ma con quel sottofondo classico che accenna appena ma che lo rende molto molto interessante.

L’immagine di copertina racchiude molto del suo romanzo.

Un libro che una volta aperto… difficilmente riuscirete a chiuderlo.

SINOSSI

Sara Rinaldi è una donna come tante altre, fin quando l’incontro con Valentino Spedicato, batterista dei Biancostile, non le cambia radicalmente la vita. Attraverso la passione del ragazzo, la musica, la donna realizza il suo sogno ottenendo la pubblicazione del romanzo “Prendi e Vai”, liberamente ispirato alla band.

potete trovarlo qui…

http://www.lafeltrinelli.it/

Buona lettura..

Alessandra

Cosa leggiamo oggi? Biglietto di Terza classe di Silvia Pattarini

BIGLIETTOSilvia Pattarini e il suo libro, quel libro che ci ha fatto un po’ sognare dal primo momento che lo abbiamo avuto tra le mani il suo libro.. con quel biglietto vero, con quel biglietto che è uno dei  cardini dei suoi ricordi…

Silvia Pattarini, quell’autrice che nella sua semplicità fa emozionare ad ogni parola..

 

SINOSSI

Aveva vent’anni quando, agli albori del ‘900, emigrò in America in cerca di fortuna. Il lungo viaggio per mare sul bastimento, con destinazione New York. Le paure durante la traversata, in terza classe, giù nella stiva, con emigranti che fuggivano dalla disperazione alla ricerca di una vita migliore. Il Nuovo Mondo, gli umilianti controlli sull’isola di Ellis, chiamata dai migranti “l’Isola delle lacrime”. La nuova vita da cittadina americana. Le difficoltà, le lotte per i diritti delle donne e contro lo sfruttamento minorile. I pericoli e le avversità da affrontare. Infine l’amore, ma per questo ci sarà un alto prezzo da pagare.

 

potete trovarlo qui…

http://www.ibs.it

Buona lettura

Alessandra

 

Leggiamo leggiamo leggiamo Aurora Ballarin La leggendaria guerriera

la leggendariaOggi ritorniamo con chi è riuscita a farmi apprezzare il fantasy per la prima volta.. Aurora Ballarin con questa storia che incanta.

Fresca, dinamica, romantica, un’autrice che vale davvero la pena conoscere.

SINOSSI

Venezia 1896: Ainwen non ha mai capito la ragione del suo strano aspetto, così come non ha mai compreso perché i genitori, fin da piccolissima le avessero impartito l’addestramento di una guerriera. Nonostante questo trascorre una vita serena, rovinata solo dagli incubi che infestano le sue notti. Tutto cambia il giorno in cui conosce Barahir, il suo nuovo istitutore. Un uomo enigmatico, glaciale e di una bellezza unica che è fin troppo interessato a lei e al suo misterioso passato.

potete trovare il suo libro qui…

http://www.lafeltrinelli.it/

Buona lettura

Alessandra