Leo

Nuovi Autori

leoOggi vi parlo di questo capolavoro. Si! Lo definisco così perché l’ho trovato perfetto in ogni sua parte.

Dal titolo, alla copertina, alla carta, alla illustrazioni, al linguaggio, allo scopo. Insomma, un piccolo gioiello che non potevo non avere. Un colpo di fulmine a Chiari, alla rassegna della Microeditoria.

Credo che avere dei volumi del genere e diffondere con semplicità alcuni capostipite della nostra cultura ai più piccoli sia un nostro dovere.20171111_1851531539539496.jpg

Gli autori sono riusciti a rendere tutto armonico, con un linguaggio sia adatto ai più piccoli, ma mantenendo un filo conduttore con il passato. Le illustrazioni fanno da quadro perfetto a questo libro.

Mi chiamo Leonardo e so giocare

Questa frase dovremmo ricordarcela noi adulti, i bimbi devono fare i bimbi, devono sapere giocare, sta a noi farglielo fare.

Io lo consiglio, l’ho preso per me, ma anche la mia bimba ne è rimasta affascinata e mentre lo sfoglia canta  la canzone di Leonardo dello zecchino d’oro.

Buona lettura

Alessandra

 

Annunci

Il primo giorno a Chiari

Nuovi Autori

Il primo giorno a Chiari è andato benissimo. Sono tornata a casa con un bel bagaglio umano e professionale arricchito. Ho la certezza che questa è la mia sola strada.

Ho trovato questo… è stato amore a prima vista.ve ne parlerò molto presto.

buona lettura

Alessandra

L’eco del peccato di Valerio Marra

Nuovi Autori

l'eco del peccato valerio marra

Ritorna Valerio Marra con un nuovo libro,  in uscita sabato 11 novembre. Ritorna uno dei nostri autori preferiti.  La copertina credo sia una delle più belle fin ora.  Come voi, anche io  devo  leggerlo,   sono curiosa di vedere quanto si è arricchito in questo periodo, quando sia diventato ancora più meticoloso e quando riesca ad incollarci alle pagine.

La sinossi.

Frascati, 4 marzo.
È la fredda sera di martedì grasso quando Stefano Genovese, giovane assicuratore che gioca in squadra di calcio locale, perde la vita in un incidente stradale.
Lorenzo Festa, vice questore aggiunto appena assegnato al commissariato di via Sciadonna, sospetta non si sia trattato di una sfortunata casualità, e dà l’avvio a un’inchiesta che coinvolgerà anche i suoi più fidati collaboratori. Le indagini, tra interrogatori e indizi misteriosi, si faranno strada tra i segreti del mondo dell’arte e dello sport, intrecciandosi con i mestieri più intriganti e oscuri della tradizione popolare.
L’eco del peccato è un giallo dall’intreccio avvincente e ben orchestrato, un poliziesco dai sentimenti umani, in grado, allo stesso tempo, di regalare emozioni e di strappare un sorriso.

Presto, molto molto presto ritornerà per chiacchierare con noi, intanto ricordatevi la data, 11 novembre.

Buona lettura

Alessandra

Un fisioterapista serve sempre, anche a noi!

Nuovi Autori

locandiana fisio 1 defL’altro giorno vi dicevo che condivido un piccolo studio con dei professionisti, ma non vi ho detto altro. Prima di tutto sono a Pioltello, e il centro oltre ad essere equipe accreditata per Diagnosi e Certificazioni Disturbo Specifico dell’apprendimento, si occupa di mente e corpo, a tutto tondo.

Cosa c’entra la riabilitazione motoria con i libri? In realtà poco, ma  qualche mese fa siamo riusciti a partecipare ad un bando dove abbiamo messo in sinergia la parte motoria e la scrittura creativa e la parte psicologica, come benessere generale. Una delle mie solite trovate che butto lì e qualcuno mi ascolta anche!   Del bando non sappiamo ancora nulla, vi aggiornerò.

Ma torniamo a noi, in questo centro ci sono sempre i nostri libri,  ci sono i libri degli autori di sempre, e i corsi di scrittura creativa, spero prendano piede i gruppi di lettura perché posso parlare di voi. A proposito, sta uscendo il nuovo libro di Valerio Marra, 11 novembre, ma avremo modo di parlare di lui prestissimo.

Perché questa locandina quindi? Perché oltre ad essere colleghi ( mi hanno adottata) sono dei bravi professionisti, (ho già avuto modo di testarli su mani e collo) e poi leggono! Mica bisogna sottovalutare questa cosa. Nello studio ci sono anche tanti libri.

Tutti i riferimenti li trovate nella locandina o potete scrivere a noi, vi diamo i contatti diretti.

Buona lettura

Alessandra

 

 

 

Lev e Andrea…

Nuovi Autori

anna kareninaE’ tantissimo tempo che non scrivo sul nostro blog, è tanto che non mi concedo del tempo per tornare da dove tutto è nato. Mi manca scrivere e recensire, mi manca leggere e parlare con voi di quello che leggo.

Non ho mai smesso di leggere, si intenda! Ma come faccio a parlarvi di manoscritti che devono essere ancora pubblicati!  Per ora ho cominciato Anna Karenina, di Lev Tolstoj, sono tornata alla mia letteratura russa. Con le sue 1107 pagine. Sono a pagina 56, nulla praticamente, ci sono dei momenti dove non vorrei fare altro che mettermi sulla poltrona e divorarlo, come ho fatto con Il cavaliere d’inverno, ma quella è un’altra storia.

Anche l’edizione universale economica della Feltrinelli non è male, hanno curato abbastanza bene l’impaginazione e la carta non è malaccio, sempre meglio di tante altre!

Ho visto una serie di libri che vorrei prendere, ma ieri ho ordinato Origin di Dan Brown. Non potevo non averlo, e nonostante la parte scontata della trama e tante cose che sappiamo, ammetto che non vedo l’ora di averlo. Che metta da parte Anna per Origin? Si accettano scommesse. Ma qualcuno di voi lo ha letto? O li ha letti?  Che ne pensate? Settimana prossima sarò in fiera a Chiari, e mi sbizzarrirò un po’, anche se ho visto in libreria dei titoli che prenderò presto, vorrei aspettare Natale, magari qualcuno mi regala un libro… l’anno scorso nemmeno uno. Che tristezza. tutti con la scusa: – ma tu ci lavori con i libri, non ti stufi?  – Ci si può mai annoiare di libri???? Assurdità mi permetto di dire, quindi me li regalo da sola.

L’altro giorno ero in studio, (si abbiamo un piccolo studio in condivisione con altri la bolla di componendaprofessionisti, magari un giorno vi parlo di chi lavora con me) comunque… stavo facendo editing ed un signore in sala d’attesa mi chiede se facessi l’editor, inutile dirvi quanto ero contenta, qualcuno che sapesse che cosa sia, ma ci siamo messi a parlare per un sacco di tempo di un libro di un saggio di Andrea Camilleri: la bolla di componenda.  Me ne ha parlato con tanto trasporto che lo voglio leggere. E’ stata una bella chiacchierata, lui è un amante della storia di Venezia, essendo un veneziano e mentre parlava me lo immaginavo a girare per i canali in gondola. Un uomo con i pochi capelli rimasti color della neve, un sorriso sulle labbra e una grinta che solo un uomo di ottanta anni riesce ad avere.   Bè, io mercoledì voglio portargli un libro, di storia, ne ho in mente uno, ma sono indecisa. Vi aggiornerò.

Per ora è tutto, che bello scrivere…

Buona lettura

Alessandra

28 ottobre, convegno emisfero destro e emisfero sinistro.

Nuovi Autori

Il 28 ottobre, al Centro Psiche & Soma di Pioltello si terrà un convegno sull’emisfero destro e l’emisfero sinistro. La strada per Babilonia parteciperà come relatore avendo lavorato al libro di Angelo, Cambio di Rotta. Un convegno aperto a tutti, medici, psicologi, educatori, genitori. Per gli insegnanti questo convegno può essere riconosciuto come corso di aggiornamento se riconosciuto dal Preside dell’Istituto scolastico.

LOCANDINA-CONVEGNO-PSICHE

La voglia di caffè di Benedetta De Nicola

Nuovi Autori

la voglia di caffè

“Se vi capitasse di passare a Napoli, state bene attenti perché un essere completamente vestito di nero, cupo e ambiguo, potrebbe derubarvi di quando di più caro possediate al mondo: la vostra storia.

 

Lei è Benedetta De Nicola, l’ho conosciuta durante la fiera del libro a Napoli. Sbirciavo gli altra stand, mi soffermavo su pochi, al suo mi sono fermata.

Non sapevo chi era, l’ho guardata negli occhi, neri come quelli di un caffè bollente e subito ho preso in mano il suo libro, ma non sapevo fosse il suo. Rimango ad osservare quella copertina per qualche secondo, lei non mi dice nulla, leggo la quarta di copertina e lei mi chiede:

-Ti piace il caffè?

– Si, mi piace

– Allora questo libro potrebbe interessarti.

Mi racconta di come ha iniziato, rimango stregata dalle sue parole, prendo il libro e me lo porto al mio stand. Il suo libro deve essere vissuto, il suo libro parla di vita, parla di storie, e le racconta con una prepotenza e con una maestria che lasciano intontiti. Succede qualche volta che la lettura diventi veloce, che qualche parola salti, con questo libro a me è successo l’esatto contrario, dovevo tornare indietro e rileggere alcune frasi, che avevo sottolineato, dovevo soffermarmi, dovevo farle mie.

Racconti brevi, qualcuno lungo, qualcuno fuori dalle righe, ma che riesce sempre ad accendere qualche cosa dentro di noi, a volte pungono gli occhi, a volte una lacrima scivola, altre ci si mette a ridere, altre ancora si rimane così, attoniti dalla sua bravura.

...non sapendo come disegnare il mio presente, decidi di iniziare a rubarlo alle persone…

questa frase l’ho riletta più e più volte, l’ho sottolineata e l’ho scritta come messaggio ad un’amica. L’immagine che mi si è materializzata davanti è stata bellissima, ma al tempo stesso malinconica, perché questa giovane autrice è così, ma anche divertente, quando dice:

…Quella mattina mi sveglia con la voglia di caffè che a Napoli si chiama delle tre C, Come Cazz’,  Coce   e mentre l’ho letta sono scoppiata a ridere, perché è vero, il caffè in questa città deve essere bollente. 

Nelle pagine emerge la sua profondità d’animo, emerge la sua passione per la vita ma anche il bisogno sconsiderato di raccontare qualche cosa, e lo fa in modo sublime, conosce la materia, conosce la letteratura, conosce l’arte, mescola, intreccia storie degli altri a emozioni sue.

Gli occhi non parlano, con comunicano: a mio modesto parere gli occhi sono. Punto.

Nel libro troviamo anche brevi poesie, pensieri, troviamo l’amore e l’amicizia, troviamo una persona che si riflette negli altri, che si immedesima e ne tira le fila, si addentra nei pensieri più intimi della gente, e rende vere delle storie. Entra così tanto nella verità che ogni dettaglio, anche quello più simpatico prende una forma di assoluto realismo ed importanza. Non parla di cose impossibili, Benedetta parla di vita vera, quella che si nasconde dietro gli occhi di ciascuno di noi.

Ne: la voglia di caffè troviamo la sofferenza, la paura, che l’autrice affronta e non ostacola, ne parla, ci scherza e la drammatizza, perché quando si soffre dobbiamo avere il coraggio di dirlo, in qualsiasi modo.

Nel libro ci sono delle foto, un progetto fotografico che ha voluto e  questo rendono il libro perfetto. Starei ancora a scrivervi altre frasi, starei ore a parlare di lei.

Leggete il suo libro, io me ne sono innamorata.

Grazie Benedetta.

Buona lettura

Alessandra

 

L’arte del Pensiero emisfero destro e emisfero sinistro

Nuovi Autori

IL 28 OTTOBRE UN APPUNTAMENTO DA NON PERDERE, UN CONVEGNO SULL’EMISFERO DESTRO E SINISTRO.

Un’occasione per genitori, insegnanti, psicologi, educatori, medici e per tutte quelle persone che vogliono saperne di più su questo straordinario mondo.

Per iscriversi chiamare lo 02 92160942.

Anche Destinazione Libri e La strada per Babilonia prenderanno parola in questo convegno. SCRIVERE ED EMOZIONARE.

LOCANDINA-CONVEGNO-PSICHE

 

 

 

 

 

Il buio oltre la siepe

Nuovi Autori

il buio oltre la siepeIn una cittadina del “profondo” Sud degli Stati Uniti l’onesto avvocato Atticus Finch è incaricato della difesa d’ufficio di un “negro” accusato di violenza carnale; riuscirà a dimostrarne l’innocenza, ma l’uomo sarà ugualmente condannato a morte. La vicenda, che è solo l’episodio centrale del romanzo, è raccontata dalla piccola Scout, la figlia di Atticus, un Huckleberry in gonnella, che scandalizza le signore con un linguaggio non proprio ortodosso, testimone e protagonista di fatti che nella loro atrocità e violenza non riescono mai a essere più grandi di lei. Nel suo raccontare lieve e veloce, ironico e pietoso, rivive il mondo dell’infanzia che è un po’ di tutti noi, con i suoi miti, le sue emozioni, le sue scoperte.

 

Un libro che non passa MAI di moda, e che novembre lo vedrà protagonista con Destinazione Libri per un gruppo di lettura.

Seguiteci per tutte le novità.

 

Buona lettura

Alessandra

Corso di scrittura creativa, qui e ora

Nuovi Autori

Cosa vuol dire stare nel presente?

Cosa vuol dire stare nel qui e ora?

Ve lo spiega Alessandro Orfeo, autore di Fino in Fondo in uno dei nostri incontri

LOCANDINA SCRITTURA CREATIVA JPG